La nostra storia

Magicogioco è un progetto che inizia a Pordenone nel 2000 tra le pareti dell’ex Cerit, uno spazio che per tre indimenticabili mesi avverò il sogno di molti giovani artisti! Il Magicogioco nasce in quel contesto come laboratorio di Teatro, Musica e Giocoleria frequentato da giocolieri, attori e musicisti che durante i loro incontri si scambiano conoscenze ed esperienze.

Dal 2001 il Magicogioco viene invitato per 10 anni consecutivi al festival internazionale di musica reggae Rototom Sunsplash, all’interno del quale per 10 giorni istituisce e organizza le attività per i moltissimi bambini del festival provenienti da culture e nazionalità differenti, realizzando, a conclusione dei laboratori, una coloratissima e allegra parata: “La Parata del Magicogioco”.

Durante l’anno il Magicogioco opera nelle Scuole, nei Teatri e nelle Biblioteche, realizzando Spettacoli, Laboratori didattici e Animazioni.

Nel febbraio del 2011 Magicogioco si costituisce Associazione Culturale.

Lo Staff

Elisa Mauro

Inizia il suo percorso artistico e teatrale prima presso la Scuola del Teatro Laterale di Padova e poi presso la Scuola Sperimentale dell’Attore di Pordenone, collaborando nel frattempo con diversi altri gruppi del territorio. Dal 2000 lavora con Scuole e Biblioteche come operatrice teatrale. Nei suoi viaggi ed esperienze all’estero in terre vicine e lontane, ha riscoperto la sua passione per il canto ed il racconto orale.
Ecco a voi… “Picchiatamburi Cantastorie”!

Christopher Hart

Si avvicina al mondo del teatro ancora giovanissimo, attraverso i laboratori per le Scuole organizzati da Ortoteatro con Fabio Scaramucci e Federica Guerra. Prosegue in età adulta il suo percorso avvicinandosi alla regista e poetessa pordenonese Gianna Danielis, collaborando come attore nel gruppo di teatro “Laboratorio 10002”. Approda al Magicogioco nel ruolo di “tuttofare” del gruppo: tecnico, animatore, attore e comparsa. Sempre a disposizione!

Jenny Barosco

Di formazione classica, dopo aver conseguito la laurea in beni culturali, si è avvicinata al mondo dell’infanzia attraverso la lettura ad alta voce ed i laboratori manuali e teatrali, ispirati ai grandi dell’arte. Per Jenny “arte” significa “portare fuori il mondo interiore del bambino che c’è in noi”. Contagioso il suo inesauribile ed irrefrenabile entusiasmo!